Seoul, la mostra SEGNO quarant’anni di design italiano

seoul-la-mostra-segno

Linee e forme inconfondibili del design italiano sono arrivate a Seoul grazie alla mostra organizzata in occasione della Giornata del design italiano nel mondo e che si è inaugurata il 16 dicembre. Promotrice principale dell’iniziativa è stata l’ambasciata italiana in Corea del Sud. L’esposizione è ospitata dall’Agenzia ICE presso i prestigiosi spazi di High Street Italia, contenitore di prodotti ed eventi culturali italiani nella capitale coreana.

Il design italiano

Il design è uno dei più grandi attrattori culturali del nostro Paese. Uno dei motivi principali per cui il resto del mondo guarda all’Italia come punto di riferimento e che tanto incide positivamente sull’economia nazionale.

Ma che cos’è il design italiano?

Parliamo di moda, arredamento, architettura, grafica, oggetti di consumo e molto altro. In ciascuno di questi settori l’Italia è in grado di compete e a volte di primeggiare nel mondo. Il grande fermento in ognuno di questi campi che ha caratterizzato la vita di tutti gli Stati dal dopoguerra, ha trovato terreno particolarmente fertile da noi. Clima di ottimismo, febbrile desiderio di ricostruzione, industrializzazione più a misura d’uomo e dimensioni ridotte delle aziende per lo più a dimensione familiari, unitamente al boom economico degli anni Cinquanta e Sessanta hanno dato ottimi frutti. All’antica tradizione artistica ed artigiana occidentale si è aggiunta la modernità in un mix vincente che ci ha dato prestigio e gloria.

Pensiamo al mondo dell’arredamento

Per secoli le opere d’artigianato e d’arte italiane sono state nel mondo il fiore all’occhiello della nostra falegnameria. Di generazione in generazione è passata una conoscenza unica, dalla bottega alla fabbrica, fino ai processi industriali. Unendo alla modernità un sapere antico. Pur cambiando materiali, forme e progetti non sono mai venuti meno qualità, competenza, passione e creatività. Il design italiano si riconosce dal tipo di decoro, dalla scelta dei colori e dei materiali e ha sempre un quid in più che manca, per fortuna, agli altri. Lo puoi riconoscere dall’originalità di certe soluzioni dalla cura e dall’amore per i dettagli, dagli originali accostamenti e dal gusto raffinato in ogni tipologia di applicazione.

Salone di Milano, orgoglio italiano

Il Salone del Mobile di Milano attira ogni anno esperti e compratori da ogni parte del mondo. Oggi, oltre a essere un punto di riferimento per l’intero settore è considerato un evento culturale che coinvolge l’intera città. In ogni quartiere i nostri artigiani mettono in mostra le produzioni, lasciando ampio spazio alla creatività e alle sperimentazioni. Colossi internazionali dell’arredamento incontrano botteghe artigiane, archistar si confrontano con giovani designer, in una visione internazionale nella quale a occupare il posto d’onore è il nostro Paese.

La mostra “SEGNO – quarant’anni di design italiano”

A Seoul sta andando in scena il frutto di una felice sinergia tra le Istituzioni, più di venti aziende italiane e i principali importatori coreani di oggettistica italiana. Da questa collaborazione, al pubblico di Seoul, sono proposti numerosi oggetti frutto della creatività Italiana. Prodotti definiti dall’Ambasciatore italiano in Corea Federico Failla, “non sono solo esteticamente belli, ma anche funzionali, utilizzati ogni giorno nelle nostre case e che rendono la nostra vita più facile, più semplice, più comoda”. Gli oggetti esposti sono il frutto della passione, della ricerca e dell’ingegno di designer italiani bravissimi a combinare arte e tecnologie moderne per creare dei veri e propri capolavori. L’obiettivo è, infatti, quello di far emergere e come in questi oggetti la creatività si sposi con l’utilità e la praticità d’uso.